E-MAIL E CITAZIONI

CONSULTATE LE PAGINE DI APPROFONDIMENTO CLICCANDO SUI TITOLI QUI SOPRA ^
PER CONTATTI, INFORMAZIONI, SUGGERIMENTI O CRITICHE POTETE SCRIVERE ALL'E-MAIL: fm.autostop@gmail.com

Lei è all'orizzonte. Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi.
Cammino per dieci passi e l'orizzonte si sposta di dieci passi più in là.
Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai.
A cosa serve l'UTOPIA?
Serve proprio a questo: a camminare.

Eduardo Galeano

Non puoi risolvere un problema con la stessa mentalità che l’ha generato.
Albert Einstein

domenica 18 settembre 2016

IL "MODELLO LUBIANA" SU MOBILITA' E VIVIBILITA' CHE TUTTI I COMUNI POSSONO (E DOVREBBERO) ADOTTARE. (Fotoracconto)

Lubiana, con i suoi 287mila abitanti, è una città meravigliosa di per sé, ma il suo fascino è sicuramente esaltato dalla totale assenza di automobili e mezzi motorizzati nell'esteso centro urbano dove si può circolare in pieno relax solo a piedi, in bici, con i piccoli taxi elettrici gratuiti oppure con altri mezzi a "emissione zero" più acrobatici come ad esempio gli skate-board o i sup sul corso del fiume.

Per ulteriori informazioni cliccate sul link seguente: visita Lubiana  

In barba alle tante paure ed esitazioni di molti nostri amministratori locali, nel 2006 il primo provvedimento adottato dal Sindaco Zoran Jankovic fu l'immediata e totale chiusura del centro storico al traffico privato. Ci fu la solita sollevazione dei commercianti timorosi per i loro introiti, ma adesso che l'economia proprio grazie a tutti questi provvedimenti ha fatto un enorme balzo in avanti nessuno si lamenta più, anzi. E così Jankovic è stato rieletto per la terza volta consecutiva.

Ho avuto la fortuna di visitare di recente la capitale della Slovenia ed è stato un incontro fulminante e formativo: consiglierei a tutti, ma soprattutto agli amministratori pubblici italiani di fare un giretto da quelle parti per capire non solo che un altro mondo quotidiano è possibile, specie in tema di mobilità, ma che probabilmente è anche l'unica strada realistica da percorrere se vogliamo salvare il mondo che ci circonda. 

Naturalmente non si tratta solo di mobilità ma di un progetto omogeneo e complessivo che va in un unica direzione: oltre un terzo del territorio urbano è coperto da boschi con il costante ampliamento delle aree verdi e vige il divieto assoluto di costruire , la raccolta differenziata si colloca oggi al 70% con l'obiettivo "rifiuti zero", ogni cittadino ha la smart-card per il servizio di bike-sharing ed il ritiro dei libri nelle tante biblioteche pubbliche. Per quanto riguarda il sistema dei trasporti il traguardo da raggiungere entro il 2020 nell'intera area urbana allargata è la riduzione del traffico di auto private ad un terzo, con un terzo di traffico non motorizzato a emissioni zero e un terzo di trasporto pubblico a bassa emissione. Obiettivi che ti rendi conto di persona non essere semplici enunciazioni sulla carta ma concretezza quotidiana di lavori, pratiche e provvedimenti sotto gli occhi di tutti. 

E' QUESTA LA VERA MODERNITA'.

Si tratta di una scelta intelligente (e io ritengo l'unica possibile) che non solo porta benefici enormi in termini di salute e di salvaguardia dell'habitat naturale, ma anche grandissimi vantaggi economici dovuti sia all'aumento di turisti, visitatori e partecipanti ad eventi di ogni genere (manifestazioni sportive, simposi culturali, convegni politici, ecc.) che ai tantissimi finanziamenti che arrivano dalla Comunità Europea per premiare queste politiche. Tant'è che Lubiana è stata eletta "Capitale verde europea del 2016" e il commissario europeo all'ambiente, Janez Potocnik, annunciando il riconoscimento ha affermato: "Come cittadino di Lubiana, è con immenso orgoglio che mi congratulo con la città per i suoi successi in campo ambientale", aggiungendo che "tutti i finalisti di questo premio [Essen (Germania), Nijmegen (Olanda), Oslo (Norvegia) e Umea (Svezia)ndr] ci forniscono esempi validi di come il rispetto dell'ambiente, un'eccellente qualità della vita e la crescita economica, possono essere combinati con successo".

Quello che segue è un piccolo foto-racconto, fatto con mezzi non professionali, che spero possa rendere l'idea di quello che sta avvenendo lì, sperando che tutto questo susciti non solo curiosità ma anche la voglia di emulazione da parte dei nostri Sindaci. 
E' solo provando di persona il meglio (tra l'altro facilmente raggiungibile) che ci si rende conto di come si possa far fare un enorme balzo in avanti alla propria qualità della vita quotidiana.   Fm

FOTO-RACCONTO: IN GIRO PER LE STRADE DI UNA CITTA' DAVVERO A DIMENSIONE UMANA:
La sensazione immediata è quella di un grandissimo relax, la tranquillità di potersi muovere senza pericoli e stress, il silenzio che avvolge gli spostamenti, la pacatezza degli incontri, il maggiore godimento dei luoghi, l'aria leggera e pulita. Solo quando rientri nel quotidiano caos motorizzato e puzzolente delle nostre città ti rendi conto della stratosferica differenza e ti arrabbi perché tutto questo è possibile anche da noi in Italia, ovunque, basta averne la volontà politica e civica cominciando ad affrancarsi dallo schiacciante giogo automobilistico.
Tutti in bici, a qualsiasi età!:



ANCHE IN SUP LUNGO IL FIUME!
La segnaletica stradale si adegua alla nuova realtà:



Le mappe ti indicano il tempo degli spostamenti a piedi o in bici:
E soprattutto c'è l'orgoglio per quello che si sta realizzando: entri nel bel Palazzo municipale e immediatamente all'ingresso trovi una serie di cartelli fotografici che ti mostrano questa evoluzione, il prima e il dopo,  "before and now" o meglio "prej in danes":
CON MACCHINE E SENZA: COS'E' MEGLIO?


Se non hai la tua bici puoi noleggiarla al servizio diffuso di bike-sharing (la prima ora è gratuita):
E se siete stanchi c'è il bus elettrico per andare al meraviglioso Castello che domina Lubiana oppure potete chiamare i numerosi taxi elettrici gratuiti:

Il servizio è gratuito.
Gli stalli e le rastrelliere per le bici sono ovunque e di certo non si litiga per i parcheggi!:

Anche chi ha problemi di deambulazione si muove agevolmente e può godere in pieno dello spirito della città:
La pulizia e la cura perfette degli spazi pubblici, la raccolta differenziata discreta e funzionale (ora al 70% ma con l'obiettivo concreto dei "rifiuti zero"):

Ogni commerciante ha la sua bici parcheggiata davanti alla vetrina, spesso intonata alle caratteristiche del negozio stesso. Si vedono dei modelli bellissimi, quella in legno è uno schianto!:





Anche gli alberghi offrono il servizio:
Una città spumeggiante, allegra e piena di vita, con artisti e attrazioni ad ogni angolo di strada e migliaia di bambini, giovani e meno giovani in giro e ad affollare ritrovi e locali di ogni genere:

Insomma, non mi stanco di ribadirlo, una città stupenda e dall'invidiabile vivibilità, che però non è una riserva irripetibile ma anzi un modello esportabile ovunque con indubbi vantaggi per tutti.
Bye-bye Lubiana, a presto, sperando di riportare almeno una parte di te non solo nel ricordo o nelle fotografie.
Franco Mastrangelo

leggi anche da questo blog: centri urbani senza auto: si può fare

Nessun commento:

Posta un commento